La seconda Notte Nazionale del Liceo Classico allo Jacopone
UNA NOTTE CON PLAUTO, ARISTOFANE E MANZONI

Print Friendly, PDF & Email
Da sinistra: l’assessore Claudio Ranchicchio, il sindaco Antonino Ruggiano e il preside Sergio Guarente.
Foto: Yuri Serafini, Leonardo Moscatelli e Andrea Sabatini (SMS production).

TODI – Venerdì 12 gennaio 2018 si è svolta, presso l’ex convento di San Fortunato, sede del liceo “Jacopone da Todi”, la Notte Nazionale del Liceo Classico che, visto l’esito positivo della scorsa edizione, è stata riproposta non solo agli alunni di tutto il polo liceale, ma anche ai cittadini e ai curiosi.

«Cari ragazzi, vivete in un periodo straordinario che non tornerà, affrontatelo con entusiasmo, con amore, e con la capacità di vedere attraverso il futuro… Se l’Italia ha una speranza è perché ci sono giovani come voi con il cuore puro che guardano lontano… Puntate alle cose importanti che non si comprano: le idee, l’amore, l’onestà, onore e ciò per cui vale la pena vivere e lottare, tutto il resto è futile»: con questo augurio il sindaco di Todi, Antonino Ruggianoha inaugurato la notte più lunga dell’anno scolastico, in concomitanza con altri 406 licei italiani aderenti all’iniziativa.

 

Questo evento culturale, ideato e promosso da un docente di latino e greco del Liceo Classico di Acireale, Rocco Schembra, è nato quattro anni fa e, con il susseguirsi delle edizioni, vi partecipa un numero sempre più sostanzioso di licei.

La nostra scuola ha scelto come titolo “Classicamente in gioco! Una notte al liceo per sorridere, riflettere e conoscere”, incentrato sul tema del gioco. Coordinatore dell’iniziativa il prof. Vincenzo Russo con il supporto della prof.ssa Tiziana Menciotti.

Subito dopo il saluto da parte del Dirigente scolastico Sergio Guarente e delle autorità cittadine, le voci del Coro del Liceo dirette dall’ex allievo Vittorio Scanu hanno allietato i partecipanti (si veda anche l’articolo di Giulia Tiburzi dedicato al giovane direttore di coro).

Il coro del Liceo diretto dall’ex allievo Vittorio Scanu.
Foto: Yuri Serafini, Leonardo Moscatelli e Andrea Sabatini (SMS production).

Numerose sono state le attività proposte che hanno visto come protagonisti gli alunni del liceo: dalla lettura drammatizzata di scene giocose tratte dal teatro latino di Plauto (a cura della prof.ssa Cristina Belli) a una rivisitazione della Lisistrata di Aristofane e alla parodia de I promessi sposi di Manzoni (entrambe a cura del prof. Vincenzo Russo), da esibizioni musicali (da segnalare gli studenti Andrea Cruciani del 4BS alla fisarmonica e Francesco Liviabella del 2AC alla chitarra) a quiz interattivi a tema (a cura dello studente Giacomo Antonini del 4BS), da esposizioni di poesia figurata (a cura dei proff. Elisabetta Nasini, Loretta Bizzarri e Mirco Michelsanti e dei loro studenti) a un momento di riflessione sul bullismo (a cura del prof. Daniele Arteritano) e, infine, all’esperienza della Danza Movimento Terapia, curata da Elisa Bartolucci, docente di Scienze Umane, e messa in scena dalle alunne della classe 3A Scienze umane: «Questo progetto nasce da una mia esperienza presso il reparto Oncologico pediatrico di Perugia. – spiega – Questa danza lenta permette ai giovani e non solo di prendere consapevolezza di sé stessi, della propria corporeità e della propria dimensione identitaria».

Inoltre, grazie alla collaborazione della professoressa Carla Maria Cavallini, è stata allestita un’esposizione di giochi e giocattoli unici, che ha attirato l’attenzione dei giovani e meno giovani partecipanti all’evento, in quanto tali oggetti sembravano così distanti dall’attuale mondo ipertecnologico eppur così belli. 

Per la sezione “Giornalisti in gioco”, la redazione di Sottob@nco, guidata dalla prof.ssa Susi Felceti, ha illustrato al pubblico, curioso, il nostro modo di lavorare, riscuotendo grande successo.    

Le attività si sono protratte fino a tarda notte in un clima di condivisione ed allegria grazie alla numerosa partecipazione degli studenti dei vari indirizzi liceali che hanno contribuito alla riuscita dell’evento. Non è poi mancato un festoso momento conviviale curato dalla DSGA del Liceo, la dott.ssa Annalisa Breschi.

Un ringraziamento speciale agli studenti Yuri Serafin (5AS), Andrea Sabatini (5AS) e Leonardo Moscatelli (3AC) per aver collaborato con la redazione di Sottob@nco, grazie alla loro passione per il mondo della fotografia.

Elena Lazzoni

Giulia Lucaroni

Iscriviti per ricevere contenuti nella tua casella di posta, ogni settimana.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

A riguardo Redazione 96 articoli
Sottob@nco, il giornale online del Liceo "Jacopone da Todi".

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.