La rinascita artistica post covid passa per Todi
ESPOSTA LA COLLEZIONE JAC, IL LICEO FA IL POKER DI NOVITÀ.

Print Friendly, PDF & Email

TODI- Come il Tempio della Consolazione svetta maestoso ad emblema del TodiFestival, simbolo del Rinascimento artistico post Covid, così il Liceo inizia un periodo nuovo di rinascita culturale ed artistica.

Il 31 Agosto, ultimo giorno dell’anno scolastico 2019/2020, il Dirigente Scolastico Sergio Guarente ha infatti inaugurato la JAC, Jacopone Art Collection, una raccolta di opere d’arte catalogate e ben descritte, posizionate in un Liceo che diviene anche nuovo museo e che sarà presto a completa fruibilità della cittadinanza.

La collezione possiede opere che vanno dal Seicento fino ai giorni nostri, alcune mai esposte ed altre sempre state sotto l’occhio degli studenti ma mai adeguatamente valorizzate; ora, invece, sarà possibile osservare tutte le opere illuminate da appositi fari e messe sotto videosorveglianza, per garantire la sicurezza ed il mantenimento di questi beni. Lavori di ripulitura muraria hanno poi permesso di alloggiare una delle opere più importanti possedute dalla Scuola, un gesso preparatorio di Enrico Quattrini rappresentante l’Italia Turrita che, dopo essere stato restaurato per mano del Maestro Bruno Ceccobelli, ha trovato posto su di un basamento realizzato su misura.

Ceccobelli, noto artista di fama internazionale, ha prestato, inoltre, la sua autorevole consulenza sulla realizzazione dell’intera esposizione all’intenro del Comitato scientifico. Hanno avuto un ruolo determinante le docenti di storia dell’Arte, Filomena Boscaino e Cinzia Cardinali, che grazie alle loro competenze, l’una architetto e l’altra storica dell’arte, hanno curato rispettivamente la parte architettonica e la parte storica e di interpretazione delle opere.

La professoressa Cardinali ha realizzato, inoltre, coadiuvata dai suoi colleghi, un catalogo che racchiude tutte le opere della collezione e che dà alla stessa il giusto tono scientifico, ritagliandole un ruolo all’internod ella comunità cittadina.

A capo dell’équipe la Dottoressa Annalisa Breschi che, oltre ad esser stata una delle principali sostenitrici di questa esposizione artistica, ha poi curato, nel suo ruolo di Dsga (Dirigente dei Servizi generali e amministrativi), tutta una serie di lavori di recupero di nuovi spazi: nuovi, infatti, sono i bagni per i docenti al pian terreno, così come nuovo è il front-office, una piccola sala ricevimenti per gli incontri docenti-genitori e, soprattutto, nuova è la sala riunioni, uno spazio per i docenti e il personale scolastico realizzato in quella che era la vecchia casa del custode.

Il front-office, unitamente alla nuova sala docenti, si aggiunge a tutta una serie di lavori che sono iniziati qualche anno fa con l’installazione della rete anti-piccioni sul chiostro e con il restauro della palestra. Questi lavori, fortemente voluti dalla Dottoressa Breschi e dal Ds Guarente, hanno lo scopo di riportare lustro e decoro al chiostro e a tutte le strutture circostanti. Essendo quest’ultimo il simbolo del nostro Liceo, la sua rinascita è quindi simbolo della rinascita di tutta la scuola: non è un caso che da qualche anno si animi anche grazie a performance artistiche e personaggi di spicco con lo Jacopone Art festival, di cui il prof. Luca Castrichini va preparando la quarta edizione.

Ecco quindi che il Liceo si prepara alla riapertura con un nuovo poker di quattro assi: la collezione d’arte, i nuovi servizi igienici, la sala riunioni ed il front-office. Al termine della cerimonia, tenutasi in palestra con una ristretta partecipazione di membri della scuola e di autorità pubbliche per rispondere alla normativa anti Covid, tutti hanno avuto l’occasione di visionare i nuovi locali.

“Questi lavori ci riempiono di orgoglio”, ha detto il Ds Guarente mentre le Professoresse Boscaino e Cardinali si sono dimostrate sentitamente commosse per l’ultimazione di questo grande progetto. Commozione ed orgoglio anche da parte della Dottoressa Breschi che con questa inaugurazione ha celebrato anche il suo ultimo giorno di lavoro prima del pensionamento.

Di seguito le fotografie dell’evento scattate da Gabriele Sagone

video di Pietro e Ludovico Orsini

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.