GEMELLAGGIO TODI MELSUNGEN: DUE SISTEMI EDUCATIVI A CONFRONTO

Print Friendly, PDF & Email

La città di Todi, con il Liceo Jacopone Da Todi, è gemellata da ormai 34 anni con Melsungen (uno dei comuni della Germania). Quasi ogni due anni, il nostro Liceo propone agli studenti questo scambio culturale, che sin dal principio è stato motivo di arricchimento personale e non solo.

Prendere parte ad un gemellaggio come questo significa inanzitutto imparare e migliorare il proprio livello di lingua straniera (in questo caso del tedesco), ma anche fare amicizia con un proprio coetaneo che può condividere le tue stesse passioni e sogni, ma che si esprime in una lingua diversa dalla tua… Si tratta, allo stesso tempo, di un’opportunità per superare la propria timidezza in quanto ci si sente in dovere di parlare il più possibile con una persona mai vista prima, con la quale si deve andare a condividere la maggior parte della giornata per quasi un’intera settimana. La cosa più bella dei gemellaggi è avere la consapevolezza che amicizie come quelle che si possono instaurare tra due ragazzi appartenenti a due paesi e culture diverse, possono durare per molto tempo grazie a quelli che oggi sono i “Social Network”. Inoltre, durante la permanenza dei ragazzi tedeschi in Italia, il nostro Liceo organizza per loro delle uscite nelle più importanti città dell’Umbria, a cui possono partecipare anche i propri corrispondenti italiani, al fine di passare più tempo possibile insieme. D’altra parte, i ragazzi tedeschi ringraziano i nostri liceali per l’ospitalità, tramite un mini concerto (come si può vedere dalla foto in alto) che solitamente ha luogo alla fine della settimana trascorsa.

Per quanto riguarda il sistema educativo, sia in Italia, che in Germania, l’educazione scolastica inizia con l’asilo nido (“Kinderkrippe“). Esso si frequenta fino ai 3 anni e non è obbligatorio in nessuno dei due paesi. Dopodiché si arriva alla scuola materna (“Kindergarten“), che è per i bambini dai 3 ai 6 anni, anche in Germania, come in Italia, quest’ultima non è obbligatoria.

A seguire c’è l’avvio alla scuola elementare (“Grundschule“). Essa in Italia dura 5 anni, mentre in Germania dura mediamente 4 anni, al termine dei quali lo studente deve già scegliere la scuola superiore (tramite il consiglio della famiglia e degli insegnanti). In Italia, invece, c’è la scuola media che fa da spartiacque tra la scuola elementare e la scuola superiore.

La scuola superiore tedesca presenta 4 opzioni:

  1. Gymnasium” : ricorda il nostro Liceo, anche se si differenzia da quest’ultimo per la durata. Infatti il “Gymnasium” dura 9 anni, mentre il Liceo italiano dura solamente 5 anni. Al termine di questa scuola tedesca, si ottiene un attestato chiamato “Abitur“, il quale è fondamentale per accedere all’università.
  2. Hauptschule” : ricorda i nostri istituti professionali. La durata di questa tipologia di scuola tedesca è di 5 o 6 anni, a seconda dei vari
    Länder.
  3. Realschule” : ricorda i nostri istituti tecnici ed anche qui la durata non è la stessa in tutti i Länder. Effettivamente la “Realschule” può durare dai 4 ai 6 anni. Al termine di questa scuola tedesca, si ottiene un attestato chiamato “Realschulabschluss“.
  4. Gesamtschule” : non ha una vera e propria scuola corrispondente italiana, in quanto si tratta di una scuola superiore mista che racchiude i tre precedenti indirizzi di studi tedeschi.

In Italia, invece, tutti gli istituti superiori durano 5 anni, ai termini dei quali si consegue il diploma, che permette l’accesso all’università.

Inoltre, in Germania – come in Italia – ci sono anche le scuole private che sono chiamate “Waldorfschulen“.

Alla fine della scuola superiore, in entrambi i paesi, lo studente deve scegliere se tentare di accedere all’università o entrare subito nel mondo del lavoro.

Invece, una differenza sostanziale tra i due sistemi educativi è rappresentata dal metodo di valutazione: mentre in Italia i voti vanno da 0 a 10 (dove 10 rappresenta il voto migliore), in Germania i voti partono dall’1 ed arrivano al 6 (dove 1 è il voto più alto).

Sicuramente partecipare ad un gemellaggio è un’esperienza che ci si porta dietro per tutta la vita, perché ti fa aprire gli occhi alle altre realtà che sono presenti al di fuori della propria, senza fermarsi ai pregiudizi. Inoltre uno scambio culturale deve essere visto anche come un modo per ampliare la propria preparazione scolastica e culturale, ma soprattutto è un’opportunità per crescere e maturare.