EDITORIALE

Print Friendly, PDF & Email

“Il giornalismo è un viaggio all’esterno di sé, i libri sono un viaggio dentro di sé”. Così diceva Eugenio Scalfari, giornalista, scrittore e politico, e noi vogliamo credere che questo viaggio, affascinante e faticoso, verso la scrittura giornalistica, la ricerca e lo sforzo dell’espressione efficace e precisa abbiano incoraggiato, e incoraggino, i ragazzi al senso critico, competenza di cui si avverte sempre più il bisogno in un mondo sovraccarico di stimoli che sembrano andare in tutt’altra direzione. Non è l’ultimo numero quello che vi proponiamo, anzi è il primo di un anno scolastico che segna, tuttavia, anche la fine di un triennio in cui Sottob@nco ha sempre raccontato in modo appassionato e vivace la vita multiforme del Liceo “Jacopone da Todi” e del suo territorio. Un’esperienza ormai consolidata che rappresenta una vivace modalità comunicativa, un “prodotto” – se tale può essere definito – volto a far conoscere alla collettività l’operosità e le attività che si svolgono nell’Istituto per l’arricchimento dell’offerta/crescita formativa ma non solo questo. I protagonisti, i ragazzi che hanno deciso di far parte della redazione- e cominciano ad essere veramente tanti in questi anni- sono stati guidati a comprendere le dinamiche sociali e culturali di cui la scuola è parte integrante. Salutiamo con autentico affetto e gratitudine quelli che sono usciti, ormai “maturi”, e che sono stati con noi dall’inizio del percorso, e i nuovi, “giornalisti dilettanti” ma pieni di entusiasmo, desiderio di imparare ed approfondire la conoscenza dei mezzi di informazione.

Diciotto studenti dei quattro indirizzi del Liceo, classico, linguistico, scientifico e scienze umane: sono stati loro a proporre molti degli argomenti trattati in questo numero, dai progetti che l’Europa ha in mente per i giovani alle polemiche che hanno accompagnato il trasferimento dell’Human Rights International Film Festival alla città della Rupe, dai disagi in seguito al divieto di accesso in centro dei pulman di grandi dimensioni allo sport, tra agonismo e volontariato. Sottobanco, che da quest’anno ha un nuovo Url (www.sottobanco.info) e aspira a diventare testata giornalistica vera e propria, privilegia il loro punto di vista e stimola il loro desiderio di comunicare e informare. Anche se scrivere per un giornale, sia pure per il giornale della scuola, non è la stessa cosa che svolgere un tema; diverse sono le fonti, diverse sono le tecniche, diverso è il linguaggio da utilizzare. Realizzare un giornale non è una cosa semplice, richiede molto tempo, forza di volontà e assunzione di responsabilità. Il ‘viaggio’ di cui diceva Scalfari, all’esterno di sé ma inevitabilmente anche “all’interno” di se stessi, in quanto foriero di studio, ricerca e una nuova coscienza, diventa un viaggio anche fisico fino ai luoghi stessi in cui si produce informazione. Per guardare e imparare. Ad attenderci, quest’anno, gli studi Rai di Saxa Rubra.

Susi Felceti

 

Segui e condividi: